giovedì 22 giugno 2017

DESTINY - UN AMORE IN GIOCO - Lindsey Summers

La recensione di oggi parla di un libro diventato famoso attraverso Wattpad, io solitamente ho un po’ paura di Wattpad, ho paura del rosa (e questa cover è invasa dal rosa, mi facevano male gli occhi) però mi  stato regalato da un’amica che mi conosce e che sa che ogni tanto per spezzare i libri impegnativi una storia come quella di Destiny me la leggo molto volentieri! È il libro giusto per l’estate, fresco e leggero, scorrevole e poco impegnativo che però ti fa sorridere.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Titolo:  Destiny – Un amore in gioco
Autore: Lindsey Summers
Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 288
Trama: Per Keeley sarebbe stato già un disastro aver preso il telefono sbagliato, l'ultimo giorno di scuola appena prima di partire per le vacanze estive. Ma il disastro si trasforma in una vera catastrofe quando scopre di aver preso per errore quello dell'odioso egocentrico Talon, che tra l'altro se n'è appena andato dal campo di calcio... con il suo telefono. Con riluttanza, i due decidono di inoltrarsi reciprocamente i rispettivi messaggi per una settimana. E così, giorno dopo giorno, Keeley inizia a conoscere un altro lato di Talon, che non le dispiace per nulla. C'è molto oltre la facciata dell'atleta sbruffone che la maggior parte delle persone vede. E inizia a esserci molto di più anche nel cuore di Keeley riguardo a Talon. Troppo. Mentre si scambia messaggi con Talon, anche lei può andare oltre la sua immagine stereotipata di sorella gemella di uno dei ragazzi più popolari della scuola. Messaggio dopo messaggio, riesce a esprimersi come non le era mai capitato, e sente che potrebbe davvero diventare la persona che ha sempre voluto essere...


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -


Keeley e Talon per uno sfortunato scherzo del destino si scambiano i cellulari senza accorgersene e dal momento in cui si rendono conto dell’errore iniziano a sentirsi assiduamente (anche perché il caso vuole che non sia così semplice incontrarsi subito per riconsegnarsi i cellulari). Ma questo loro sentirsi quotidianamente, anche solo per inoltrarsi i messaggi rivolti all’altro, diventerà un’abitudine tale da sentirne la mancanza una volta rientrati in possesso dei rispettivi smartphone. Eppure Talon sa che non dovrebbe sentire quella ragazza ma è così difficile non poterle scrivere, non sentire più la sua voce...

La base della storia è un tantino assurda lo ammetto, nel momento in cui uno perde il cellulare fa di tutto per tornarne in possesso il prima possibile. Ma qui siamo in un libro dove tutto è concesso per cui questo è l’escamotage che serve ai due protagonisti per entrare in contatto. Infatti entrambi i ragazzi potendosi nascondere dietro l’anonimato di una chat e di un telefono senza rispettive foto riescono a fare emergere quel lato di loro che all’apparenza scompare, soprattutto Keeley riesce ad avere la battuta pronta, ad essere spigliata, audace e provocante nel rispondere alle arroganti ed egocentriche insinuazioni di Talon. Da sconosciuti riusciranno a confidarsi come con mai nessuno prima, ma sarà così anche nel momento dell’incontro dal vivo? O i segreti che hanno tenuti nascosti rovineranno questo rapporto che sembra essere l’inizio di qualcosa di più di una semplice amicizia?

È fondamentale il cellulare perché mostra quando una persona possa essere diversa dietro uno schermo, e fa riflettere su quale sia la vera personalità di quella persona, quella che mostra in pubblico davanti a tutti o quella privata che esprime solo quando nessuno può vederla? Al giorno d’oggi con i social network e gli sconosciuti che bussanno alle proprie chat trovo che sia un argomento più che mai attuale, che bene o male riguarda tutti, anche se qui raccontato in modo molto semplice.
 Avevano entrambi due personalità, ma lei stava cercando di mostrarsi per chi era davvero. Talon stava facendo lo stesso?? O no?

È un libro che scorre velocissimo, è fresco, giovane e senza troppe pretese una di quelle letture estive da spiaggia (giuro, se andassi in spiaggia nella mia vita credo che questo sarebbe uno dei libri che prenderei su). La storia è piuttosto banale, ma fa sorridere lo scambio di battute tra Talon e Keeley, per non parlare dei dialoghi col fratello di lei Zach.


Non sarà il capolavoro dell’anno, non sarà certo troppo impegnativo e complesso, non sarà il libro più originale che troverete in giro e ha una copertina davvero troppo accecante che stona nella mia libreria, ma se volete una storia che faccia sorridere senza essere  troppo sdolcinata e smielosa e che vi faccia passare un paio d’ore di relax questo è il libro giusto, poi io personalmente apprezzo le storie YA ambientate in America per cui questi libri li leggo sempre volentieri per staccare da storie più impegnative!

8 commenti:

  1. Ciao, mi chiamo Gresi. Piacere di conoscerti ☺ ti ho scoperto per caso, è ho pensato di unirmi alla tua congrega ☺
    Questo libro non l'ho ancora letto, ma non ti nascondo che mi ispira anche a me ☺

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuta! È un libro veloce e carino adatto all'estate! Non leggo troppo i romance ma uno ogni tanto ci sta! 😁

      Elimina
  2. Come sai, non credo che leggerò questo libro, però dalla cover, lo ammetto, avevo pensato malexD Invece sembra una storia, come dici tu, leggera e scorrevole. Magari, in un momento di disperazionexD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco disperazione. Qui mancava. Un romance senza disperazione non potrà mai avere 5 stelline!!! XD
      Però se ti capita lo leggi in un paio d'ore in spiaggia (terrificante la spiaggia) XD

      Elimina
  3. Secondo me è una di quelle letture ideale per superare il blocco del lettore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì ha ragione, è proprio adatto al blocco del lettore ed è comunque una storia carina ;)

      Elimina
  4. Ciao! :) Ogni tanto su Wattpad si trovano dei piccoli gioiellini, sono rari ma ci sono anche loro! E ammetto di aver sempre snobbato questo libro, più che altro per la copertina, ma la tua recensione mi ha fatto ricredere, sembra proprio una di quelle letture adatte all'estate e a staccare la spina per un po'. Non mi precipiterò in libreria a comprarlo, ma se mi capita tra le mani ci farò un pensierino :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto vedo che ho trasmesso bene la mia impressione. Non è imperdibile certo, però è carino e se capita l'occasione è adatto per l'estate o per staccare dai libri più intensi! La copertina non piace nemmeno a me, per fortuna la storia è molto meglio! XD

      Elimina