lunedì 23 ottobre 2017

COSTI QUEL CHE COSTI - Charlie Cochet

Buongiorno! Dopo diversi tentativi di convinzione da parte di Jessica del blog The Ink Spell, ho ceduto e ho finalmente messo le mani su questo libro molto interessante che mi è piaciuto tanto (mi son già buttata sui seguiti ovviamente perché chi resiste?), grazie Jessica, il merito di questa mia nuova dipendenza è tutto tuo! Come sempre grazie anche a Triskell Edizioni perché pubblica cose stupende e io vi adoro!

_____________________________________________

Titolo:  Costi quel che costi (THIRDS #1)
Autore: Charlie Cochet
Editore: Triskell Edizioni
Pagine: 329
Trama: Quando la testimonianza del detective della Omicidi Dexter J. Daley manda il suo partner in prigione per omicidio, le conseguenze – e la frenesia dei media – non si fanno attendere. Ben presto si ritrova senza fidanzato, senza amici e, dopo uno spiacevole incontro in un parcheggio al termine del processo, quasi senza denti.

Dex teme di essere trasferito dal Corpo di Polizia Umana o, peggio, di essere buttato fuori. Invece, suo padre adottivo, un sergente dello squadrone di Difesa, Ricognizione e Intelligence umano e teriano, meglio noto come THIRDS, fa in modo che Dex venga reclutato come agente della Difesa.
Dex è determinato a rimettere in sesto la propria vita ed è ansioso di iniziare il nuovo lavoro. Ma il suo primo incontro con il capo squadra, Sloane Brodie, che risulta poi anche essere il suo nuovo partner teriano giaguaro, si rivela un disastro.

Quando la squadra è chiamata a indagare sull’omicidio di tre attivisti UmanTeriani, diventa ben presto chiaro che Dex dovrà lottare duramente sia per essere accettato dal suo partner e dalla sua squadra, che per riuscire a prendere il killer.
_____________________________________________

Direi di iniziare questa recensione spiegando cosa sono questi THIRDS, che sono nati per difendere i diritti sia di umani che di teriani. I teriani sono una razza nata dalla mutazione della specie umana dopo la guerra del Vietnam, in pratica possono cambiare forma trasformandosi in animali, perlopiù felini, ma ci sono anche orsi e canidi vari. È facile capire come in un mondo come questo sia complicato gestire i rapporti umani/teriani, soprattutto considerando quegli esaltati umani che non vedono di buon’occhio la nuova specie considerandola al pari di abomini e scherzi della natura.
All’improvviso, ci si trovò di fronte una nuova specie e, assieme a essa, si scatenò una nuova serie di timori. Nel tentativo di ristabilire l’ordine sociale, le autorità statunitensi fecero entrare in vigore nuove leggi e regolamenti, assieme alla divisione governativa teriana. Nel 1990, i legislatori umani e teriani istituirono il Therian Human Intelligence, Recon, Defense Squadron, ovvero lo squadrone di Difesa, Ricognizione e Intelligence umano e teriano, meglio noto come THIRDS, un’agenzia di eccellenza, sovvenzionata dall’esercito, composta da un numero uguale di agenti umani e teriani, con lo scopo di difendere la legge nell’interesse di tutti i cittadini, senza discriminazioni.

Ed è proprio nei THIRDS che Dex finirà dopo essere stato trasferito dal CPU (Corpo di Polizia Umana) per aver mandato in prigione il suo partner con l’accusa di omicidio; si ritroverà quindi a passare da detective in un’agenzia umana a soldato in un’agenzia mista dove il suo nuovo partner sarà teriano, e non un teriano docile come suo fratello Cael, ma molto più pericoloso, possente e scorbutico. Dex è stato trasferito nell'unità operativa dei THIRDS per prendere il posto di Gabe, quel membro della squadra rimasto ucciso diversi mesi prima, che ha lasciato un vuoto enorme tra i suoi compagni. Dex sarà costretto a darsi da fare per farsi accettare dalla squadra e per farsi valere sul campo, perché il caso su cui si ritrovano a lavorare rimanda inevitabilmente all’omicidio di Gabe e diventa ogni giorno più complicato, è possibile che siano solo coincidenze?

Ho amato questo libro. Perché?

Partiamo dalla storia. La storia è piena di azione e di indagini da risolvere, in un contesto paranormale dove i veri mostri, come sempre, sono gli umani. La narrazione non è mai troppo lenta, scorre veloce e anche se all’inizio c’è un attimo da entrare nell’ottica di questo mondo in cui convivono due razze così diverse (e le relative agenzie governative) è tutto descritto in modo chiaro e ci si appassiona subito alla storia. Sebbene avessi intuito alcune cose della fine leggere gli ultimi capitoli mi ha davvero lasciata col fiato sospeso, tanto da buttarmi subito sul secondo libro!!!

E poi mi ha fatta ridere come una matta. I personaggi sono decisamente il punto forte di tutto, in primis Dex.
Dex mi ha fatta morire dal ridere, lo amo! È un personaggio assai estroverso e particolare, molto socievole ma strafottente e malizioso il più delle volte, è un bambinone che si diverte a dire un sacco di stupidaggini, a stuzzicare e istigare i suoi compagni, non sta mai zitto un attimo anche quando dovrebbe. Sempre di buonumore e allegro ma a tratti un po’ ingenuo, è anche molto serio, leale e sensibile quando serve, anche se seguire gli ordini alla lettera non è esattamente il suo forte. 
Ha un carattere forte e determinato ed è impossibile resistere al suo fascino e non essere contagiati dalla sua simpatia, motivo per cui sin da subito riesce a instaurare un buon rapporto con la sua nuova squadra (tranne Ash che continua a trovarlo insopportabile). Anche Sloane, il suo nuovo partner teriano, seppur riluttante, non saprà resistere a Dex e pian piano il loro rapporto evolverà dalla non sopportazione alla quasi collaborazione.

«Sta’ zitto,» ordinò Sloane duramente. «Il tuo lavoro consiste nell’ascoltare e imparare, non nel fare uno spettacolo comico.»

Il suo rapporto con Sloane è fatto di tanti alti e bassi, si odiano, si insultano e combattono, si aiutano e si confidano, si attraggono e si respingono. Li ho davvero amati, Dex con la sua spensieratezza riuscirà a fare breccia nella corazza di Sloane, un tipo che più chiuso e riservato non si può, con alle spalle un passato difficile e pieno di sofferenza. Ma Dex è costretto a lavorarci e soprattutto ad andarci d'accordo essendo il suo partner, se soltanto non fosse così affascinante, se soltanto tra di loro non ci fosse quell'attrazione fortissima, sarebbe più facile instaurare un buon rapporto di fiducia reciproca. Forse.

Sono decisamente loro la coppia principale del libro eppure non ho potuto fare a meno di affezionarmi a tutta la squadra. Ho riso tantissimo nel leggere i dialoghi di Dex con suo padre Tony, ma la cosa che mi ha fatto ridere più di tutte sono i suoi scambi di battute con Ash, che non può fare a meno di stuzzicare (tant’è che spesso Sloane deve riprenderli per farli smettere di insultarsi). E poi ho amato il rapporto fraterno tra Dex e Cael, fratelli non di sangue (anche perchè Cael è teriano) ma cresciuti insieme, forse proprio per questo così legati.

Insomma un libro dove ci sono tantissimi elementi che ho amato, mi sono piaciuti i personaggi, la storia e soprattutto mi ha fatta ridere. Sono rimasta conquistata da questo libro e ora devo continuare la serie assolutamente! Non gli do il punteggio pieno solo perché era un po’ troppo prevedibile il colpevole finale (per i miei gusti) ma ho grandi aspettative per i seguiti! E ovviamente attendo il libro su Ash e Cael perché deve esserci (tanto lo so che c’è) e perché mi incuriosiscono troppo loro due, anche se per ora proseguo con Dex e Sloane!

Ebbene sì, i THIRDS hanno conquistato anche me.

2 commenti:

  1. Ma quanto sono felice che ti sia piaciuto questo libro?
    Dobbiamo conquistare il mondo coi Thirds!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conquisteremo il mondo tranquilla, Dex e tutti gli altri sono irresistibili!!! <3

      Elimina